Ricerca personalizzata

Archivio

12 aprile 2017

Frontex: A marzo +30% migranti in Italia

MigrantiForte pressione migratoria sull’Italia anche nel mese di marzo, secondo il Rapporto mensile di Frontex. Sulla rotta del Mediterraneo centrale sono passate 10.800 migranti, oltre un quinto in più rispetto al mese precedente. Il totale dei primi tre mesi è di circa 24.250, quasi il 30% in più dello stesso periodo 2016. I migranti giunti in Italia provengono soprattutto da Bangladesh, Nigeria e Guinea. Ma dall’inizio di marzo cresce il numero di quelli che arrivano dal Corno d’Africa(eritrei e somali).

La Camera ha approvato in via definitiva il decreto Minniti sui migranti. Tra le novità contenute nella legge, l’istituzione di 26 sezioni specializzate presso i tribunali ordinari, in materia di immigrazione e richiedenti asilo, l’eliminazione di un grado di giudizio per i ricorsi contro il no all’asilo, l’introduzione di Cpr, Centri di permanenza per il rimpatrio, che sostituiranno i Cie, la possibilità di lavorare su base volontaria per richiedenti asilo e tempi più brevi per la notifica di atti. Il decreto Minniti introduce una cosa buona e una pessima. L’eliminazione di un grado di giudizio è utile per le tasche dei contribuenti italiani, visto che il ricorso del migrante lo paghiamo noi attraverso le tasse. Non è tutto oro quel che luccica. Il decreto Minniti prevede la promozione dell’impiego di richiedenti asilo in lavori di pubblica utilità gratuiti e volontari, ad opera dei prefetti, d’intesa con Comuni e Regioni. Capito? I migranti verranno sfruttati da enti locali pubblici e varie aziende private. Non bastasse ciò, verranno utilizzati fondi europei per attuare la nuova forma di schiavismo. Sembra quasi di rivedere il cartello dei campi di concentramento, solo che al posto della scritta “Il lavoro rende liberi” c’è “Il lavoro gratuito vi darà asilo”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata